CI PRESENTIAMO...

MESSAGGI RAPIDI

MESSAGGI VELOCI... TOCCATA E FUGA.
NB. PER MESSAGGI "CORPOSI" ANDARE AL FORUM, GRAZIE.
nhmavpmycle
09/09/17, 01:48
payday loans denver best payday loans < a href=" http: //paydayloans2017. com" > what is a payday loan< /a> [url=http: //paydayloans2017. com]instant payday loans[/url] guaranteed payday loans direct lenders
ntqgplmycle
30/08/17, 11:19
usa payday loans best payday loans < a href=" http: //cashadvances2017 . com" > what is a payday loan< /a> [url=http: //cashadvances2017 . com]guaranteed payday loans[/url] ace payday loan
njmxwdmycle
26/08/17, 13:02
payday advance loans payday loans with no bank account < a href=" http: //cashadvances2017 . com" > payday loans< /a> [url=http: //cashadvances2017 . com]best payday loans[/url] payday loans online same day
FemoOdolo
02/08/17, 18:14
http: //allocating. one
Kevinrek
18/07/17, 14:27
Hot sale! E-gift card amazon with a face value of $ 2000 for only $ 500. https: //amazonegiftcardc heap. wordpress. com The promotion will last until July 31, 2017. After July 31, the price will be $ 1000 https: //amazonegiftcardc heap. wordpress. com
SailipPycle
26/05/17, 13:16
http: //undeclaiming. xyz norsk kasino [url=http: //undeclaiming. xyz]norsk kasino[/url]
SailipPycle
19/05/17, 21:50
http: //undeclaiming. xyz norsk kasino [url=http: //undeclaiming. xyz]norsk kasino[/url]
SailipPycle
11/05/17, 01:32
http: //undeclaiming. xyz norsk kasino [url=http: //undeclaiming. xyz]norsk kasino[/url]
PhilipPycle
13/04/17, 18:41
http: //stemmeries. xyz norsk kasino [url=http: //stemmeries. xyz]norsk kasino[/url]
AntonyTuroTD
27/03/17, 08:57
Actually i looking for some sollutions to [url=http: //fejk. eu/k]apnea mask[/url]
Tavola Rotonda
12/09/09, 21:48
Grazie Angela. Torna a trovarci.
Angela
11/09/09, 20:05
Ciao a tutti e complimenti per il sito
Claudio
09/09/09, 10:33
utili gli articoli della sez antichita
Tavola Rotonda
26/08/09, 16:11
Ciao Ale, grazie per la segnalazione ma pensiamo sia solo un errore di battitura, come il tuo inzio invece di inizio. Ciao
Ale
25/08/09, 14:57
ho notato un piccolo errore nel canale di Talesassociation.. all'inzio c'e' scritto INTERNAZIONAL invece che INTERNATIONAL vabbe' che sono canadesi ehehhehe l'inglese alle volte frega XD

SANTO GRAAL

10 agosto 2009
Antichità
Chretien de Troyes scrisse “Le Roman du Perceval ou Le Conte du Graal” con traduzione a cura di William Roach (ed. Geneve et Paris, 1959) e “Percival The Story of the Grail” (traduzione a cura di Nigel Bryant, Cambridge and Totowa, 1942). Era tra il 1130 e il 1240.

Chretien de Troyes scrisse “Le Roman du Perceval ou Le Conte du Graal” con traduzione a cura di William Roach (ed. Geneve et Paris, 1959) e “Percival The Story of the Grail” (traduzione a cura di Nigel Bryant, Cambridge and Totowa, 1942). Era tra il 1130 e il 1240.
Tali opere erano in versi. Protagonista delle suddette storie è una nuova classe sociale, quella dei cavalieri guerrieri il cui potere e la cui ricchezza dipendevano dalle terre che venivano loro assegnate come compenso per le prestazioni militari offerte. La Chiesa esercitava uno stretto controllo sull'interpretazione delle Sacre Scritture e in un certo senso le raffigurazioni pittoriche erano uno dei mezzi per diffondere il messaggio evangelico. Vedremo dunque questo aspetto e la sua importanza nel contesto dei romanzi legati al Graal.                 
Chretien de Troyes scrisse alla fine del dodicesimo secolo “Perceval ou le Conte di Graal” ed è qui che ha inizio la storia del Santo Graal.
Di questo scrittore non sappiamo nulla, tranne che scrisse per Maria, contessa di Champagne, prima del suo matrimonio celebrato nel 1159, e per Filippo, conte di Fiandra, prima che partisse per la crociata, nel 1191.
L'autore considerava il Graal semplicemente come una delle tante avventure cavalleresche. Dello scrittore seguente, Robert de Boron si sa poco di più. Compose il suo primo poema per conto di un illustre signore che si chiamava Gautier de Montreliard, mentre Boron da cui prese il nome, è un villaggio nei pressi di Montreliard.
Robert de Boron è una figura importante nell'evoluzione del Graal, poichè il suo approccio parte da un punto di vista radicalmente diverso. “Le Conte du Graal” di Chretien de Troyes era incentrato sul Graal e sulla lancia.
Il libro di Robert de Boron è “L'Estoire du Graal” (La storia del Graal).
Robert aveva concepito la sua opera come una trilogia:
1) La storia del Graal (Giuseppe di Arimatea).
2) La storia di Merlino e Artù (Merlino).
3) La diaspora dei cavalieri della Tavola Rotonda e la morte di Artù.
La versione originale dell'opera (Romanzo della storia del Graal) era in versi; ne rimangono soltanto la prima parte, che parla di Giuseppe D'Arimatea e i primi cinquecento versi della storia di Merlino. Poi fu rielaborata in prosa.
Robert de Boron inizia e termina con il Graal. Il suo poema parla di un ampia gamma di avventure e dell'intera storia di Artù. Il punto focale della narrazione è sempre il Graal. Introduce un nuovo eroe legato a questo mito nella figura di Giuseppe d Arimatea.
Giuseppe di Arimatea era un decurione, qualifica militare, che in seguito venne trasformata in membro del Sinedrio. Giuseppe era dunque un souldier, ovvero un soldato, e Boron lo indica come esempio e modello della classe dei cavalieri cui sono indirizzati i poemi cavallereschi.
Il piatto in cui Gesù spezzò il pane durante l'Ultima Cena, venne portato via dalla casa nella quale i discepoli si erano riuniti da uno di coloro che avevano preso prigioniero Gesù.
Il piatto venne consegnato a Pilato che, a sua volta, non volendo conservare nulla che fosse appartenuto a Gesù, lo diede a Giuseppe d’Arimatea, il quale vi raccolse il sangue sgorgato dalle ferite di Cristo, quando ne lavò il corpo dopo averlo staccato dalla croce. Non appena il corpo di Cristo scomparve dalla tomba dopo la resurrezione, Giuseppe fu gettato in prigione; ma Nostro Signore gli apparve con in mano il piatto e gli rivelò di essere risorto dai morti.
Diede il piatto a Giuseppe e gli disse di celebrare la messa in commemorazione della crocefissione.
Fino a questo momento Robert de Boron aveva semplicemente indicato il piatto dell’Ultima Cena come “il contenitore”; lo chiama “Graal” e ne sottolinea il potere e la santità.
Quando Giuseppe è liberato dalla prigione, raduna attorno a sé un gruppo di discepoli e custodisce il piatto.
Il custode successivo del prezioso contenitore fu il cognato di Giuseppe, Bron, e divenne famoso come “Re Pescatore”. Da quel momento in poi lui e i suoi seguaci furono chiamati “La Compagnia del Graal”.
A tempo debito comparve Merlino, che si dimostra particolarmente ansioso di mettere per iscritto la storia del Graal.
Il Graal venne chiamato in questo modo quando Merlino invita Uther Pendragon, il padre di Artù, a istituire la Tavola Rotonda.
Il nuovo romanzo “Lancelot-Graal” racconta la storia dell’oggetto dal suo santo inizio fino alla comparsa alla corte di Artù, concludendo con la sua stessa morte, quella di Ginevra e Lancillotto.
La figura centrale del “Lancelot-Graal” non è il Graal, ma Lancillotto.
Quest’ultimo è il campione più valoroso tra tutti i cavalieri della Tavola Rotonda e dopo che, sia lui che Ginevra, hanno ammesso il reciproco amore, si susseguono svariate avventure.
Lancillotto arriva a Corbienne, un piccolo castello dove è custodito il Graal. Uccide un drago che si nasconde in una tomba nella cappella al di sotto delle mura del castello; infine è accolto amichevolmente da re Pelles.
Appare una colomba e una bella fanciulla reggente il vaso, 'il più prezioso che occhio umano avesse mai visto, e aveva la forma di calice…'.
Lancillotto si inchina umilmente e prega con fervore, il calice li mette di fronte magicamente il cibo come a tutti gli altri commensali.
Pelles sa che sua figlia Helaine è destinata a diventare la madre del figlio di Lancillotto, cui spetta il compito di liberare il suo regno dalla maledizione che lo ha colpito, ma poiché Lancillotto è innamorato di Ginevra, Pelles deve ricorrere all'aiuto di Brisane, il precettore della figlia.
Brisane dà a Lancillotto una pozione magica che gli farà credere che la figlia del re sia Ginevra. Lancillotto giace con Helaine e il loro figlio viene così concepito.
Il mattino seguente scopre l'inganno e lascia il castello arrabbiato e triste.
Ad arrivare a Corbenic è ora Bors de Ganis, cugino di Lancillotto.
Bors incontra Helaine, che però non può più tenere tra le mani il Graal, perché ha perso la verginità. A portare il Graal è adesso sua cugina.
Bors viene nutrito miracolosamente dal Graal cosi come tutti i presenti.
Prima della fine del “Lancelot”, il Graal appare ancore altre due volte; in entrambi i casi se ne sottolineano i poteri 'terapeutici'.
Lancillotto, il cui sconforto nel lasciare il castello di Corbenic, si era trasformato in follia, viene preso e ricondotto a Corbenic, dove il Graal lo risana.
Nelle pagine conclusive, il figlio di Lancillotto, che viene chiamato Galahad, lascia la madre a Corbenic e si reca in un abbazia nella foresta di Camelot per essere vicino al padre. Con l'arrivo di Galahad alla corte di re Artù ha inizio un nuovo romanzo “La Quete du Saint Graal”.
Galahd viene chiamato 'il cavaliere avventuroso'.
Tre cavalieri sono stati scelti come futuri compagni del Graal: Galahd, Perceval e Bors, cugino di Lancillotto.
Galahad muore dopo aver visto i prodigi di cui era fautore il Graal.
Perceval diventa eremita e Bors torna alla corte di re Artù.
La narrazione termina non con la morte di re Artù, ma con quelle di Lancillotto e di Ginevra.
 
 
Bibliografia:
 
-C. de Troyes, Le roman de Perceval ou le Conte du Graal, a cura di W. Roach in Textes Litteraires Francais, ed. Geneve et Paris, 1959.
-Perceval: the story of the Grail (trad. Nigel Bryant, Cambridge and Totowa, Nj.1982).
-Robert de Boron, Le roman du Graal: Manuscrit du Modene. (trad. Bernard Cerquiglini, Paris, 1981); Le roman de l’Estoire du Graal (a cura di William Nitzte, Paris, 1927).
-Merlin and the Grail: Joseph of Arimathea, Merlin, Perceval, (trad.Nigel Bryant, Cambridge and Rochester, Ny, 2oo1).
Il calice del graal
Il calice del graal
 

FORUM

SIAMO ANCHE QUI...

ASSOC. COLLEGATE

Realizzato con SitoInternetGratis :: Fai una donazione :: Amministrazione :: Responsabilità e segnalazione violazioni :: Pubblicità :: Privacy